blogo, informazione indipendente
Logo Blogosfere

L'apertura di Starbucks a Milano

Giovedì 16 Settembre 2010, 16:08 in Anteprime di

Starbucks.jpg

Blogger e giornalisti si stanno scatenando nelle ultime settimane: tutti a dire che Starbucks sta per aprire il suo primo punto vendita in Italia. C'è chi parla di Milano, chi di Roma...

Io però, che studio l'insegna da anni, ci credo poco. Per una serie di ragioni:

1)Starbucks è un nome troppo importante per arrivare in Italia con una sola apertura. Negli altri paesi europei in cui è presente, ha acquisito catene locali con almeno un centinaio di caffetterie, le ha trasformate ed è arrivato "in massa". Da noi non c'è niente di simile, se escludiamo Lino's Coffee ...ma tenderei ad escluderlo.

2)Attenzione a non pensare che siamo tutti blogger, viaggiatori, esperti delle cose del mondo ed esterofili. Credo che per almeno il 60% della popolazione italiana under 30 il nome Starbucks non significhi nulla. Non parliamo di chi ha più di 45 anni. E poi...ma davvero c'è un target così ampio di persone interessate a Frappuccini & Co?

3)Infine, un modo banale per capire se un'insegna sta per aprire o meno in un paese è dare un'occhiata agli annunci di lavoro. Se stessero facendo recruitment, ci sarebbe in giro qualche annuncio sibillino...invece nulla.

Ma sono curiosa, intanto, di sentire anche voi. Cosa ne pensate?

Stay tuned ;)

Val

11
11 commenti
11
14 Gen 2011
alle 02:04

marco

per non parlare della connessione gratis ad internet che sarebbe una cosa rara in moltissime zone d'italia...siamo uno dei pochi paesi con le norme più restrittive per la gestione delle reti wireless...chissà...E' vero, mi starebbe antipatico pagare 2 euro per un caffè, ma prima di tutto in molti posti il prezzo è già quello, secondo vuoi mettere caffè, e videochiamata oltreoceano con skype, il tutto a soli 2 euro!!! non ha prezzo!

10
10 Dic 2010
alle 22:43

Laura

Dovrebbe aprire... ma credo sia l'ennesima bufala! Ho visto solo che ci sarà un secondo Arnold (una scopiazzatura di Starbucks!!) in pieno centro a Milano...!!! Allucinante!

9
30 Set 2010
alle 22:04

lara

Mi ero interessata gia due anni fa con un mio amico a capire contattando le parti alte della societa come poter fare x aprire in Italia ma ci fu detto che per ora (2008) c'era uno stop all'entrata nel ns paese di questo marchio . Non conosco ne  i motivi ne chi pone il divieto, ci dissero comunque che qualora avessero intenzione di posizionarsi nelle ns zone (Toscana) ci avrebbero contattato.. e naturalmente perlomeno ad oggi non c'è stato nessun contatto,ciao Lara

8
28 Set 2010
alle 18:26

Flavia

Ciao!!!! sono appena tornata da un viaggio a Londra e come molti di voi sapranno li dove ti giri ti giri c'è uno starbucks....e io, che ho sempre sognato di entrarci ne sono stata felicissima....comunque credo che Roma e Milano non sarebbero dei brutti posti x aprirne, sono città estremamente multietniche piene di turisti che certo apprezzerebbero....e sinceramente anche io sarei felice di poter passeggiare x la mia Roma con uno dei caratteristici bicchieri firmati STARBUCKS!!!!

7
22 Set 2010
alle 16:41

Paolo

A Milano c'è un clone (http://arnoldcoffee.it) di Starbucks :-)

6
20 Set 2010
alle 11:18

Valeria

@Luca: in effetti, il loro 2008 è stato tragico, almeno negli Usa. Ora che la grande crisi sembra passata, hanno un piano di aperture in Europa di 650 pdv, tra Est, Spagna, Francia e chissà, forse Italia. 

Sulle università, 100% concordo; è il luogo ideale in cui posizionarsi

5
20 Set 2010
alle 11:17

Valeria

@Olivar: diciamo che non si può generalizzare, ma ho l'impressione, almeno vivendo a Milano, che l'idea di occupare un tavolino magari per mezzora con il proprio laptop, avendo consumato solo un caffè...non piaccia alla maggior parte dei gestori. Parlo per esperienza personale. Ed ecco perchè finchè non cambia questa mentalità...si sentirà la mancanza di Starbucks

4
19 Set 2010
alle 12:32

Luca

L'idea di Starbucks in Italia mi fa rabbrividire, ad ogni modo, collocato nell'area giusta, magari vicino alle universita', dove la gente ha piu' tempo da perdere, l'idea potrebbe funzionare.

Da quanto sapevo poi Starbicks non sta passando un periodo finanziariamente floridissimo. Hanno davvero idea di espandersi adesso? Sapevo che in America stanno chiudendo parecchi punti vendita.

3
18 Set 2010
alle 10:18

olivar

In teoria anche al bar sotto casa potreste sedervi e prendere il caffè con calma. Non lo si fa perchè non andiamo sempre di fretta.

 

Starbucks in Italia, dopo un primo periodo molto bimbominkiesco, fallirebbe 

2
17 Set 2010
alle 17:32

Valeria

Sono d'accordo con te, Ila. L'atmosfera è unica. é curioso che siano stati proprio degli americani a capire come è bello starsene in un posto a bere con calma, leggere un libro, ascoltare musica soft in sottofondo...senza nessuno che ti ansia. E dire che la cultura dell'ospitalità dovrebbe essere "roba nostra"....

 

1
16 Set 2010
alle 21:46

ilaria

ciao valeriuccia...

io spero che aprano ma effettivamente le tue considerazioni sono più che valide!!

chi vivrà vedrà...

per me cmq starbucks nn è solo sinonimo di frappuccin&co ma anche dell'atmosfera che c'è solo da loro, oserei dire.

e poi mi piace che sia un posto dove puoi avere un caffè ma se ti gira, farti anche un sandwich...

ciao, ilaria

Lascia il tuo commento

Accedi con Facebook Esci da Facebook

Attendere la pubblicazione del commento

Seguici

Iscriviti ai nostri feed rss. Leggi in tempo reale tutti i post pubblicati dal blogger!

Post in evidenza su Blogosfere